Fai troppe foto? La memoria umana si perde - vere.news vere.news

Fai troppe foto? La memoria umana si perde

Quante foto scattiamo ogni giorno? Se ci pensate tante, troppe. In alcuni casi anche oltre la normalità. Vogliamo registrare e ricordare tutto.

Scattare foto, però, non ci permette di ricordare poi il momento al meglio. Lo afferma Elizabeth Loftus, docente di scienze psicologiche presso l’Università della California.
Scattare troppe foto potrebbe danneggiare la capacità del cervello di conservare i ricordi. Loftus spiega che il meccanismo è molto semplice: o “scarichiamo” la responsabilità di ricordare determinati momenti mentre fotografiamo, oppure possiamo essere così distratti dal processo di scatto che perdiamo del tutto il momento.

Il fenomeno, chiamato effetto di compromissione dello scatto fotografico, può verificarsi quando si scattano foto intenzionalmente allo scopo di conservare un ricordo. “Quando le persone si affidano alla tecnologia per ricordare qualcosa al posto loro, stanno essenzialmente esternalizzando la loro memoria”, afferma Linda Henkel, docente di psicologia alla Fairfield University.

I dettagli vengono meno. La macchina fotografica supera l’attenzione umana. Ci avete mai pensato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *